Esercizio 1: Fermare il pensiero - Consapevolezza e Benessere

Esercizio 1: Fermare il pensiero

Perché a volte mi comporto in modo illogico?
28 Novembre 2016
lavoro
Come trovare un lavoro?
23 Gennaio 2017
Show all

Esercizio 1: Fermare il pensiero

fermare il pensiero

Fermare il pensiero è il primo esercizio da imparare

Perchè?

Come vi dicevo in un altro articolo, i pensieri sono dei sanguisuga che ci privano di molta della nostra energia vitale, energia che ci serve per vivere, per avere la forza di fare ciò che dobbiamo/vogliamo fare e soprattutto per riuscire ad essere consapevoli.

Se lasciamo che i nostri pensieri consumino buona parte della nostra energia, ci sentiremo stanchi, senza forza, stressati, incapaci di andare avanti… sono tante le conseguenze che possiamo avere se siamo privi di energia vitale, ossia del nostro “carburante”, e sono tutte spiacevoli.

Allora, un primo passo da fare, è iniziare a seguire un percorso per riappropriarci della nostra energia, per imparare ad utilizzarla bene e a non sprecarla.

Per questo, vi suggerisco questo esercizio che potete fare da soli, che è il più importante in assoluto per non far sprecare tutta la nostra energia ai pensieri.

E’ forse il più importante, e all’apparenza semplice, ma sappiate che non è affatto semplice riuscire a farlo sin da subito.

Dovrete provarci e riprovarci, con costanza, e man mano diverrà sempre più semplice.

E non perchè la tecnica sia difficile, ma perchè scoprirete che non è affatto semplice far tacere la nostra mente!

Osho diceva:

la mente mente continuamente

ossia molto di ciò che blaterano i nostri pensieri sono solo una perdita di tempo ed un consumo inutile di energia.

Non vale la pena stare ad ascoltarla sempre.

Scoprirete che se riuscirete a farla tacere quando volete voi, acquisirete anche maggiore lucidità di pensiero.

Ecco in cosa consiste l’esercizio “Fermare il pensiero”:

Inizia facendo questo esercizio per 5 minuti al giorno. Poi aumenta man mano.

  1. Coricati o siediti, in modo comodo
  2. Chiudi gli occhi
  3. Rilassati
  4. Respira lentamente e profondamente. Poni attenzione sul tuo respiro
  5. Adesso osserva i tuoi pensieri. A cosa stai pensando? Sicuramente ti passeranno dalla mente molti pensieri o immagini.
  6. Adesso immagina una o più di queste cose (non per tutti è efficace lo stesso metodo, provane diversi finché non ne trovi uno che ti aiuta. Questi sono solo dei suggerimenti):
  • Immagina che la  tua mente sia il cielo e i tuoi pensieri siano delle nuvole: osserva il cielo. Le nuvole scorrono liberamente, ma tu non soffermartici. Lasciale liberamente scorrere e continua ad osservare il cielo limpido e terso.
  • Immagina che i tuoi pensieri siano delle bolle: lascia che salgano verso l’alto, passino davanti a te e poi vadano via…osservale scorrere davanti a te senza trattenerle…
  • Immagina il palco di un teatro. Ci sono gli attori che stanno facendo le prove. I tuoi pensieri sono ciò che loro dicono e fanno. Osservali per un po’, mentre recitano i tuoi pensieri. Dopo un po’, immagina di uscire dal teatro e di lasciare gli attori lì che recitano. Cerca di non pensare.
  • Immagina di essere nella tua stanza. Ti affacci alla finestra, che dà sulla strada. C’è gente e chiasso. Quelli sono i tuoi pensieri. Osservali per un po’, poi chiudi le persiane e lascia che il baccano resti fuori. Cerca di stare in silenzio e senza pensare.

Questi sono tutti esempi che possono aiutarti, grazie alla visualizzazione attiva, a lasciar scorrere i tuoi pensieri senza dargli energia, fino a riuscire ad arrivare al punto in cui riuscirai a non pensare, ossia ad interrompere il flusso continuo dei pensieri.

L’obiettivo è il silenzio mentale, ossia non pensare, per quel tempo che ti sei prefissato.

Quando avrai imparato a zittire la mente, potrai farlo direttamente, senza questi aiuti.

Più lo fai e più facile diventerà farlo. Questo perché acquisisci padronanza su di te e recuperi la tua energia.

Una volta che sarai diventato/a bravo/a, potrai riuscire a farlo anche ad occhi aperti, ed anche mentre svolgi qualche semplice attività motoria.

Maggiore è il tempo in cui ti eserciti, minore è l’energia che sprechi con pensieri inutili.

Bada bene: questo esercizio non diminuirà la tua capacità di ragionare e pensare, al contrario la potenzierà!

Se hai dubbi o domande, scrivimi nei commenti o contattami.

Puoi anche richiedere una consulenza, in studio o online. Sul sito trovi le indicazioni.

Se l’articolo ti è piaciuto e vuoi saperne di più, continua a seguirmi!

Mi trovi anche su Facebook e Telegram.

Dott.ssa Di Leonardo Manuela
Dott.ssa Di Leonardo Manuela
Sono una Psicologa del Benessere e del Lavoro, Professional Coach, Trainer, Web Manager. Mi occupo di consulenza e sostegno psicologico, coaching, orientamento scolastico e professionale. Svolgo colloqui individuali su appuntamento, in studio a Palermo e online. Svolgo anche dei corsi per la promozione del benessere, per il raggiungimento degli obiettivi e per la ricerca attiva del lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.