Cos'è l'Amore

Cos’è l’Amore

Corso Rilassamento
18 Novembre 2018
Show all

Cos’è l’Amore

cos'è l'amore
il-piccolo-principe-1-678x381

"È il tempo che tu hai perduto per la tua rosa che ha fatto la tua rosa così importante" Antoine de Saint-Exupéry

L'Amore è un seme, che nasce spontaneamente, e che poi va curato, coltivato, ogni giorno, affinché la piantina cresca e viva, senza morire.

L'Amore va nutrito, con le nostre attenzioni, la nostra energia d'amore. Non si può dare per scontato, e neanche forzare. Non si può pretendere l'amore, ma bisogna volerlo donare. Bisogna far sì che dentro di sé ci sia un terreno fertile, in cui il seme dell'Amore possa germogliare, ed esso va curato affinchè possa crescere.

L'Amore è rispetto. Se non c'è massimo rispetto, non c'è amore. E non si ha rispetto per buona educazione, ma viene spontaneo avere rispetto di ciò che ami. Cosa significa avere rispetto? Significa che quando non comprendi le motivazioni dell'altro, le accetti lo stesso. Rispetti il suo spazio, le sue ambizioni, i suoi bisogni, i suoi desideri. Rispetti il suo spazio vitale e le sue scelte, rispetti il suo modo di essere così com'è. Non pretendi diversamente, anche se puoi suggerire di migliorare, ma senza pretesa, solo perché vuoi il meglio per ciò che ami. Che sia una persona o un animale, qualcuno vicino o lontano, amico o nemico.

L'Amore è incondizionato. Cosa significa? Significa che dal tuo cuore sgorga il tuo amore, la tua voglia di dare, a prescindere che tu riceva qualcosa in cambio. Difficilmente riusciamo a dare senza ricevere. Ed è per questo che non abbiamo provato il vero amore. Quando ami incondizionatamente, senti di essere libero. Perché non affidi la tua felicità al tuo oggetto d'amore, tu lo ami a prescindere, e sei felice così. E anche se non è ricambiato, sei libero di amare ugualmente.

L'Amore non è possesso. E' libertà. Quando ami qualcuno vederlo gioire ti fa cantare il cuore. Come potresti opprimerlo e farlo soffrire? Soffriresti anche tu. Allora non può esserci amore se c'è costrizione, se ci sono catene o se è dovere. Non ci sono pretese, ma un darsi la mano reciprocamente. Il possesso, l'attaccamento, ha poco a che vedere con l'Amore. L'attaccamento porta dolore, sofferenza, rabbia e ansia.

L'Amore non è l'innamoramento. L'innamoramento è quella fase, solitamente iniziale e breve, in cui ci si sente talmente presi dalla persona "amata", che l'emozione che si prova è forte, totalizzante. Pensi sempre a quella persona, la vorresti sempre accanto a te, la vuoi solo per te...Non ti concentri più, vivi l'ansia di perderla, stai in continua tensione se non c'è... Questo non è Amore. Potrebbe essere che in seguito, se coltivato, ne nasca amore, ma quelle sensazioni non sono Amore. L'Amore non è un limite. Non ti fa perdere te stesso. Semmai, l'amore ti cambia, in meglio, fa crescere la tua capacità di amare e donare, e per questo stai bene. Ti fa ritrovare te stesso, ti guida nel tuo cammino. L'Amore è una risorsa, ti arricchisce, e non ti impoverisce. Se cerchi solo l'innamoramento, stai attento, potresti perdere di vista una meta più importante: l'Amore.

In definitiva, si potrebbe parlare per ore dell'Amore (e probabilmente lo farò ancora in altri articoli), ma le parole non possono esprimerlo bene. Non sono mai sufficienti, e difficilmente ne riescono a spiegare l'essenza. Si può cercare di capire cosa sia l'amore, ma lo si scopre solo quando lo si prova.
Dott.ssa Di Leonardo Manuela
Psicologa del Benessere, del Lavoro, Coach, Trainer, Web Manager... Consulenza in studio a Palermo e online.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *